Cronaca

Violazione obblighi e pene da scontare, in tre finiscono in carcere

venerdì 27 settembre 2019

Tre soggetti tra Nociglia, Parabita e Supersano, sono stati condotti in carcere.

A Nociglia, finisce in carcere Virgilio Gnoni, 49enne del posto, che deve scontare due anni e due mesi di reclusione per istigazione alla corruzione per abusiva occupazione di spazio demaniale, inosservanza dei limiti alla proprietà privata e inosservanza norme sulla sicurezza della navigazione, a Salve e Tricase, nel 2008.

Finisce in carcere Carlo Leopizzi, 27enne di Parabita, arrestato dai carabinieri dopo aver violato gli obblighi imposti dal divieto di avvicinamento dei luoghi frequentati dalla vittima.

A Supersano, è finito in carcere Antonio Romano, 36enne, a cui è stato revocato il decreto di sospensione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione e del ripristino dell’ordine medesimo” emesso dalla Procura di Lecce, perché riconosciuto colpevole del reato di evasione, accertato il 23 giugno 2016, per il quale è stato condannato alla pena di un anno e 4 mesi di reclusione. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
08/03/2020
L’incidente è stato causato da un ...
Cronaca
06/03/2020
Operazione dei carabinieri forestali a Parabita, Matino e ...
Cronaca
06/03/2020
In carcere un 51enne di Arnesano, ai domiciliari un 59enne di Casarano. Continua la ...
Cronaca
04/03/2020
  “Invito tutte le famiglie pugliesi a non mandare i proprio figli a ...
Si è parlato tanto dell’ospedale di Casarano in questi ultimi anni, soprattutto da quando il punto nascita ...