Cronaca

Picchia il figlio minore e sfascia la casa, arrestato 38enne

venerdì 6 settembre 2019
La chiamata dei vicini alla polizia ha messo fine ad una violenta lite familiare a Taurisano.

Picchia il figlio minorenne e sfascia la casa minacciando i poliziotti intervenuti. Furia domestica per un 38enne di Taurisano, già noto alle forze dell'ordine, arrestato ieri dagli agenti del locale commissariato nella tarda serata di ieri. L'intervento della polizia è scattato in seguito alla richiesta di intervento giunta alla locale Centrale Operativa, da parte di una vicina di una vicina di casa della famiglia allarmata per le urla che sentiva provenire dalla loro abitazione.

Giunti sul posto, gli operatori constatavano la presenza dell'uomo, C.G., che da subito ha tentato di ostacolare l’adempimento del loro servizio, spintonandoli e minacciandoli.

All’interno dell’abitazione, gli agenti appuravano la presenza della moglie e dei tre figli minori, rispettivamente di anni 16, 10 ed 11, terrorizzati per gli atti di violenza compiuti dal padre a cui poco prima avevano assistito. Infatti, l’abitazione si presentava a soqquadro, con il tavolo spezzato al centro, sportelli dei mobili staccati, televisore sul pavimento. Nell’immediatezza, la moglie riferiva che il marito era rincasato da poco e, come era solito fare, aveva cominciato ad inveire contro di lei per futili motivi in presenza dei tre figli minori, il più grande dei quali aveva preso le difese della madre. A quel punto, il C.G. con uno scatto d’ira lo ha picchiato distruggendo per rabbia il mobilio.

Nel corso dell’intervento, il 38enne, in preda ad una forte agitazione, cercava ancora di percuotere il figlio, dicendogli che avrebbe ammazzato lui e la madre appena la volante fosse andata via; mentre, verso i poliziotti, che continuava a spintonare, urlava che li avrebbe presi a “cazzotti”. Considerata la situazione e falliti tutti i tentativi di riportarlo alla calma, C.G. è stato immobilizzato e arrestato.

Sul posto è sopraggiunta anche un’ambulanza del 118, per prestare eventuali cure ai presenti, che, tuttavia, rifiutavano ogni prestazione sanitaria dichiarando che stavano bene.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
16/09/2019
Maxi controllo sul territorio da parte dei carabinieri nel ...
Cronaca
15/09/2019
L’episodio nella notte nel centro salentino: sul posto vigili del fuoco e ...
Cronaca
13/09/2019
Sequestrate dosi di cocaina, marijuana e piante di canapa.  Controlli antidroga a ...
Cronaca
09/09/2019
Sono in corso le operazioni di identificazione dei ...
Il bambino con disturbi dello spettro autistico non comunica, non guarda negli occhi: dà tutta una serie di ...